Renault Captur

  • 00 GG
  • 00 HH
  • 00 MIN
  • 00 SEC
+

The Dream Cradle, la culla hi-tech

Categories: archivio notizie

Quale genitore non si è mai trovato alle prese con il dilemma di far addormentare il proprio figlio in macchina allungando così il percorso verso casa?
Sicuramente a George Biagi, seconda linea della Nazionale italiana Rugby e papà di una splendida bambina, sarà capitato: è lui il testimonial di una straordinaria partnership tra Renault e Chicco.
Si sa i movimenti dell’auto in corsa sono efficacissimi per far prendere sonno ai più piccoli, ma non si può ogni volta salire in macchina, per questo Renault, in collaborazione con Chicco, ha presentato The Dream Cradle: si tratta di un prototipo su cui posizionare la navicella del passeggino che simulerà il cullare dell’auto, il movimento della base è gestito attraverso l’app scaricabile sul proprio smartphone, e regolabile in tutti i suoi aspetti, quali intensità, direzione e pendenza.
Alle fondamenta di questo progetto, per Renault, c’è “Easy Life”, una promessa fatta ai propri clienti di facilitare la loro vita perché possano goderne appieno, grazie alle nuove intuitive tecnologie che rispondono alle molteplici esigenze quotidiane. L’intero pacchetto tecnologico all’interno della Renault è ideato per la semplificazione giornaliera della vita del cliente. Renault e Chicco uniscono le loro forze per un comune obiettivo: migliorare la qualità della vita grazie a soluzioni pratiche, sicure ed innovative, che rispondano a reali necessità di vita quotidiana.
Il prezzo iniziale del Dream Cradle è di 100€ circa, però è da specificare che l’acquisto prevede solo la base, mentre la culla è disponibile separatamente.
Renault e Chicco promettono che il prototipo sarà messo a punto nel corso dei prossimi mesi.


VIDEO THE DREAM CRADLE

Cresci Auto
Author: Cresci Auto