Renault Captur

  • 00 GG
  • 00 HH
  • 00 MIN
  • 00 SEC
+

Il Restauro delle Automobili

Categories: archivio notizie

Noi della Cresci Auto abbiamo sempre pensato all’automobile come un qualcosa di prezioso, da acquistare con lucidità, pensando alla macchina e al suo uso nel futuro a lungo termine, e non come un mero, comune oggetto. Questo sentimento è quello che sembra aver colpito anche un gruppo di industriali e meccanici che hanno deciso di restaurare le auto d’epoca custodite nel Museo dell’Automobile di Torino, per dare nuova vita a pezzi spesso unici al mondo.

epoca

Cosa Fanno

Due anni fa cominciarono a intraprendere il percorso che li ha portato ad oggi, con l’inaugurazione del Centro di Restauro del Museo dell’Automobile, all’interno del museo stesso. Dopo un periodo passato al Centro di Venaria, dove si sono studiati i metodi di restauro che non troppo si discostano da quelli di un quadro, o di una scultura, il gruppo ha aperto i battenti pochissimi giorni fa. Dedizione, attenzione al dettaglio e utilizzo dei giusti materiali e strumenti: un lavoro certosino, fatto da mani esperte e che hanno nel sangue un vero e proprio amore per le auto d’epoca.

I Primi Lavori

Il gruppo aprirà ufficialmente i lavori con una Carrozza di Bordino: un gioiello costruito nell’Arsenale Militare di Torino da quello che è universalmente riconosciuto come padre di veicoli motorizzati, Virginio Bordino. Suoi sono, ad esempio, ideazione e creazione del primo calesse a vapore, prendendone la struttura originale e lavorandola con pazienza e ingegno fino a trasformarla nella prima, vera automobile.
Il Centro di Restauro si comporterà, né più né meno, come si trovasse di fronte ad un Caravaggio o un Bernini, bisognoso di cure ed attenzioni. Cure e attenzioni certificate, visto che tutti i lavori devono essere eseguiti rispettando le normative del Ministero dei Beni Culturali, visto che un’auto di ottima qualità viene valutata e vincolata, dopo 70 anni, proprio come fosse un’opera d”arte.

Il Centro continuerà poi su altri pezzi storici, compresa la Monterosa 1400 Fiat, che a detta del gruppo è la più disastrata e quindi la sfida più bella da affrontare, ma anche altre auto come la Peugeot Modello Agi e la FIAT 16/20 HP, tutte e due realizzate nel 1903.

Insomma, come il Centro di Restauro anche noi della Cresci Auto mettiamo tutta la nostra passione e la nostra professionalità per offrirvi sempre il meglio delle automobili nuove e usate, a prezzi e condizioni incredibili.

Salva

Cresci Auto
Author: Cresci Auto

Lascia un commento